Gas tecnico


Acetilene (C2/H2)

L’acetilene è stato ed è tuttora il gas combustibile industriale per eccellenza, per le sue caratteristiche della fiamma che consente l’ottenimento di alte temperature in zone concentrate.

L’acetilene è un gas ricavato dai residui dell’industria petrolifera ed è semplicemente la reazione chimica tra il carburo e l’acqua, questi due elementi messi a contatto sviluppano un gas denominato appunto acetilene. 

Fin dagli inizi del secolo è stato largamente impiegato nell’attività manifatturiera (saldatura autogena) e nel campo dell’illuminazione civile e marittima (fari). 

La sua trasportabilità, a fronte della sua elevata infiammabilità e facilità a decomporsi violentemente, è stata per anni un problema tecnico molto dibattuto.
La soluzione, è stata raggiunta con l’utilizzo della MASSA POROSA. Materiale che posizionato all’interno delle bombole, assorbe l’acetilene disciolto in acetone

 
Proprietà Tecniche
Prodotto: acetilene
Formula Chimica: C
2H2
Titolo:
³ 99.0%
Densità relativa (aria = 1): 0.9
Aspetto: gas incolore
Odore: etereo, dolciastro
Limiti di infiammabilità in aria:
2.0 ÷ 82%


scarica il file pdf Proprietà fisiche